Cinema e Audiovisivo

Diploma di secondo livello
Cinema & Audiovisivo

Cinema e Audiovisivo

Il biennio in oggetto ha la finalità di esplorare gli ambiti di interesse che vengono coinvolti nella produzione di un audiovisivo con focus sul prodotto filmico.

Descrizione: 

Insegnamenti teorici sono indispensabili per fornire allo studente le nozioni teorico/storiche relative alla cultura dell'audiovisivo, con particolare attenzione alla storia del cinema ed alle teorie e tecniche della regia cinematografica in primi; inoltre anche per quella riferita al mondo dell'audiovisivo ad uso commerciale, documentaristico ed artistico.

Hanno l’obiettivo primario di fornire le basi teoriche necessarie per affrontare la parte pratica e laboratoriale del corso. Insegnamenti pratici/laboratoriali sono necessari per fornire allo studente gli strumenti tecnico/pratici adatti all'approccio con le tecnologie di ripresa e di montaggio. Lo studente viene guidato alla scoperta delle tecnologie a disposizione della ripresa, della movimentazione e dell'illuminazione. Allo stesso tempo all'utilizzo dei software necessari per la post-produzione (montaggio, color e post-produzione). La parte laboratoriale del biennio di Cinema e Audiovisivo esplora inoltre la parte legata alla pre-produzione, alla gestione del set e alla pianificazione tecnico/economica dell'operazione.

Oltre a questo lo studente si confronterà con la messa in scena e la gestione degli attori anche attraverso workshop ed incontri mirati.

La gestione dei laboratori sarà di tipo interdisciplinare: obiettivo del corso è la realizzazione, da parte degli studenti, di un prodotto audiovisivo complesso. I laboratori avranno lo scopo di preparare, per quanto concerne i singoli insegnamenti, lo studente negli ambiti direttamente legati all'esercitazione stessa. L'obiettivo del corso è quello di fornire strumenti teorici e tecnici ad uso della produzione audiovisiva e cinematografica. Durante il percorso di studi lo studente affronterà svariate esercitazioni, in parte coadiuvato dal corpo docente e in parte da solo, al fine di prendere confidenza con la gestione del lavoro. Ogni studente terminerà il proprio percorso di studi anche con una raccolta di lavori realizzati in parte dallo stesso, in parte con l'ausilio dei compagni ed infine in parte con l'ausilio dei compagni e la supervisione del corpo docente. Il fine del corso è quello di realizzare un prodotto audiovisivo che possa ambire alla partecipazione ai festival.

Sbocchi professionali: 

Lo studente affronta un percorso di studi specializzante nell'ambito delle maestranze, artistiche e tecniche, nel campo della produzione audiovisiva. Il corso sviluppa le competenze nell'ambito della conoscenza del linguaggio cinematografico, delle tecniche di sceneggiatura, di fotografia, di montaggio e di suono. La figura professionale che si delinea alla fine del corso di studi puo' essere considerata ambivalente: se da un lato lo studente individuerà durante questo percorso l'ambito lavorativo più adatto alle sue attitudini, dall'altro acquisirà le competenze necessarie per avviare un percorso lavorativo come videomaker perchè in possesso degli strumenti che risolvono la filiera della produzione audiovisiva dalla pre-produzione alla post-produzione, passando per la realizzazione del prodotto filmico. Per fare questo il corso pone gli studenti direttamente all'interno, ed in modo attivo, del processo creativo e realizzativo. Il diplomato di secondo livello in Cinema e Audiovisivi può ambire ad una collocazione professionale in ambito cinematografico, televisivo o pubblicitario. In base ai suoi interessi specifici potrà scegliere l'ambito produttivo, creativo o tecnico all'interno di una produzione audiovisiva. Le figure professionali di riferimento sono: regista, direttore di produzione, operatore, direttore della fotografia, sceneggiatore, montatore. Nel caso in cui la scelta ricada su piccole produzioni il diplomato ha le competenze sufficienti per ricoprire il ruolo di videomaker occupandosi in prima persona dei differenti aspettiinerenti l'ideazione e la produzione di un prodotto audiovisivo di contenute proporzioni (è il caso ad esempio dei prodotti audiovisivi in ambito industriale ed istituzionale). Il diplomato può altresì trovare occupazione in ambito di gestione dei contenuti video/multimediali per piattaforme web specifiche o meno. Il diplomato infine potrebbe essere interessato all'ambito giornalistico e optare pertanto, avendone raggiunto le competenze, per la creazione di contenuti videogiornalistici. Il diplomato di secondo livello in Cinema e Audiovisivo avrà le seguenti caratteristiche:  - Elevata formazione tecnica nell'ambito della ripresa, del montaggio e del suono.  - Elevate competenze nell'utilizzo degli strumenti necessari alla codifica e alla decodifica del linguaggio dell'audiovisivo.  - Conoscenza delle tecniche della fotografia, della ripresa e dell'audio.  - Padronanza delle competenze per l'utilizzo avanzato del sistema di montaggio.  -Conoscenza dell'organigramma, le fasi e l'economia del prodotto audiovisivo.  - Sperimentazione e affinamento della cooperazione, lavorando in gruppo ed in modo funzionale all'obiettivo.

Insegnamenti

1° anno
Teoria e metodo dei mass media
Graphic design
Direzione della fotografia
Tecniche di documentazione audiovisiva
Tecniche di montaggio
Storia del cinema e del video
Regia
Storia del cinema e del video
Elementi di produzione video
Docenti: 

Ceresoli Gianluca

Direzione della fotografia

Chiscuzzu Graziano

Regia / Linguaggi e tecniche dell'Audiovisivo

Comini Pietro

Digital video / Tecniche di ripresa

Poloni Giorgio

Interaction design

Rodella Mauro

Tecniche di montaggio

Rossi Caterina

Storia dello spettacolo / Storia del cinema

© 2015-16 LABA - Libera Accademia di Belle Arti

Form di ricerca

© 2015-16 LABA - All right reserved