fbpx Cumini Valeria | Laba

Cumini Valeria

Cumini Valeria

Copywriting
Diploma di secondo livello

Mi chiamo Valeria Cumini, sono nata un mercoledì di ottobre, mi occupo di comunicazione e formazione e da grande voglio diventare una trapezista del sapere.

 

Sono una persona fortunata. Anche se non ho mai imparato a fischiare e non so le tabelline.

È con le lettere, invece, che sono più in confidenza.

Ho cominciato in quarta elementare a scrivere mini racconti gialli su quaderni a quadretti 4 millimetri e li spacciavo in classe in cambio di merendine.

Ho alcuni super-poteri perlopiù inutili, tipo ritrovare al volo piccoli oggetti persi in luoghi affollati o rilevare la presenza di insetti sgradevoli sul balcone.

Non potendo quindi contare su questi poteri, ho affinato le mie doti: so interpretare bene ciò di cui gli altri hanno bisogno e so tradurre queste necessità in prodotti di comunicazione.

E poi so scrivere.

Da anni addomestico le lettere affinché riescano a domare pensieri e concetti.

Non sono una scrittrice, perlopiù leggo, pratico enigmistica acrobatica e con le parole ho creato un vivace rapporto di stima reciproca che mi permette di poterle applicare al mio lavoro.

La vita mi ha insegnato che comunicare è essere partecipi di una entità organica, viva e in continua mutazione. Per diventare efficaci comunicatori bisogna sapere osservare, senza perdere lo stupore e al contempo sporcarsi le mani, entrare nelle viscere di una materia fatta di persone, parole, emozioni, immagini e suoni.

La comunicazione ci rende esseri sinestetici, metaforici, dediti agli ossimori e alle iperboli, strafatti di messaggi pluri-melodici e assuefatti alle sovrabbondanti dosi quotidiane di immagini.

Alle scuole elementari il mio banco era il peggio messo di tutti. Per mantenere desta l’attenzione ho sempre dovuto impegnare le mani in qualcosa di fisico; così riempivo il banco di segni, scritte, colori, vernici e graffiature.

Alla fine, quando mia madre venne chiamata a colloquio vide solo un banco nero e sporco e non il prodotto di un’evoluzione quotidiana.

Abbiamo tutti uno e un solo banco a disposizione e in uno spazio finito non resteranno a lungo gli infiniti messaggi. Resteranno solo i migliori. Quelli che ci hanno colpito di più, che metteremo nell’angolino vicino alla cornice perché si preservino più a lungo.

Per questo ho sposato il copywriting, perché è la summa di un sapere antico e modernissimo. Marketing, web, parole, strategia, emozioni.

Coinvolgere, comunicare e allenare gli altri a farlo meglio è la mia missione.

Sempre che non riesca a sviluppare qualche super-potere più fruttuoso.

© 2015-16 LABA - Libera Accademia di Belle Arti

Search form

© 2015-16 LABA - All right reserved