fbpx Mor Alessandro | Laba

Mor Alessandro

Mor Alessandro

Regia
Diploma di primo livello

Nato a Brescia nel 1969, si diploma nel 1993 alla Scuola del Piccolo Teatro di Milano diretta da Giorgio Strehler. Lavora poi in diversi spettacoli del Piccolo Teatro, tra cui Faust e I giganti della montagna per la regia di G. Strehler.

Al Teatro dell’Elfo prende parte agli spettacoli Tango barbaro, Capodanno (1995) e Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte (2018) per la regia di Elio De Capitani e Ferdinando Bruni.

Nel 1997 frequenta il corso della Comunità Europea per "Danzatore contemporaneo interdisciplinare" diretto dalla coreografa Adriana Borriello e dall'etnomusicologo Francesco De Melis. Entra poi a far parte della Compagnia Adriana Borriello e del suo “Progetto catartico”, che comprende gli spettacoli Tammorra, Kyrie, Animarrovescio, Chi è devoto (presentato alla Biennale di Venezia nel 2006).

Dal 1998 lavora col regista Claudio Collovà agli spettacoli Eredi, L'isola dell'esilio, La caduta degli angeli, La terra desolata, Woizeck, Artista da giovane.

Nel 2002 insieme ad Anna Dego è autore e interprete dello spettacolo Nododiamante (Festival di Polverigi), al quale fanno seguito Ostinato, selezionato per Romaeuropadanza nel  2004, e Indoor nel 2016.

A partire dal 2004 realizza diversi spettacoli come regista insieme ad Alessandro Quattro, tra cui Bruto, e Giuliano - storia di un assassinio involontario, prodotto dal Centro Teatrale Bresciano.

Svolge diversi percorsi di insegnamento presso Università Cattolica di Brescia, Accademia Laba, Residenza Idra, Danzarte, Odeon Teatro di Lumezzane, Teatro 19, H Vox.

© 2015-19 LABA - Libera Accademia di Belle Arti

Search form

© 2015-16 LABA - All right reserved