Dattola Umberto

Dattola Umberto

Design del mobile

Amo dar forma alle cose ed usare i materiali più diversi. In realtà per formazione e per affinità, il legno è la materia a me più prossima. Il creare, il sorvolare sulle funzioni, l’assegnare nuove identità estetiche e pratiche, è questo che si muove in me quasi possedendomi. Il solo scopo è la bellezza, quegli istanti di immobilità che rapiscono, ai quali è impossibile rimanere indifferenti, sospesi senza tempo e tensioni, per pochi preziosissimi attimi.

Il mio lavoro è guidato dalla ricerca di quegli oggetti in cui sentirsi rapiti, assorbiti in una dimensione a-temporale, interamente propria, intima, è il dialogo tra la parte più interna di me ed il mio fare che guida la realizzazione delle mie opere. Non voglio costruire per compiacere, ma per una ricerca di senso, di completezza.

Uso le mie mani come strumento, perché sporcandole e segnandole, trovo l’interezza del processo, dal disegno alla realizzazione finale, che solo così restituiscono un senso di completezza che appaga. Ogni oggetto è interamente costruito da me, dall’inizio alla fine.

Il mio percorso professionale ed artistico è sicuramente originale e tortuoso, mi sono laureato alla fine degli anni ’90 a pieni voti in Economia e Commercio all’Università degli Studi di Brescia, e subito dopo mi sono diplomato alla Scuola del Mobile d’Arte di Bovolone (VR).

Agli inizi degli anni 2000 ho cercato di impadronirmi delle tecniche di lavorazione del legno, lavorando in diverse falegnamerie del Veneto e della Lombardia, e poi ho fondato la Sensibili al Legno. Dal 2009 disegno e costruisco, principalmente per Clab4design, ma anche per altre aziende, mobili e complementi d’arredo, a cavallo tra arte e design, ampiamente riportati dalla stampa e blog di settore.

Le mie creazioni sono esposte a Milano, Parigi, Londra, New York, Miami, Amstedam, Istambul, Eindoven, Feldkirch, Roma …

© 2015-16 LABA - Libera Accademia di Belle Arti

Search form

© 2015-16 LABA - All right reserved