Almeoni Piero

Almeoni Piero

Disegno per il Design / Teoria della percezione e psicologia della forma

Il lavoro di Almeoni è un movimento obliquo che impedisce di cintare dei confini, ma predispone all'incontro. Gli incontri non avvengono mai per caso e non è un caso che il suo lavoro abbia sempre desiderato e proposto un'attività relazionale considerata come fulcro e soggetto del suo lavoro artistico.

L'osservazione del luogo abitato e condiviso, con le naturali implicazioni sociali e politiche esperite dal punto di vista della cultura artistica, è lo sviluppo logico dell'esperienza maturata nell'ultimo decennio di lavoro. Nel 1985 redige il manifesto "Etico " con la Casa degli Artisti a Milano, dal 1999 al 2001 è coinvolto nel "Laboratorio Wurmkos", dal 2004 fa parte del progetto "Isola Art Center" a Milano dove fonda con Paola Sabatti e Roberta Sisti "Osservatorio in Opera" con la pubblicazione annuale del "Bollettino". Oltre alla pubblicazione di testi e cataloghi, partecipa come relatore a convegni e dibattiti sull'arte contemporanea.

Espone i suoi lavori sia singoli che "al plurale" (con altri artisti scelti a realizzare e condividere i progetti), in musei d'arte contemporanea e gallerie nazionali ed estere. Sintetizzando dal suo vasto curriculum alcune tra le esperienze più significative: Biennale di Venezia, galleria Kinter - Stoccarda, galleria Minini - Brescia, galleria Bordone - Milano, galleria Nuovi Strumenti - Brescia, gallery 101 Ottawa - Canada, museo di Villa Croce - Genova, "Hotel Pupik", Lorenzen bei Scheifling - Austria, O, Artoteca - Milano, forum di cultura austriaco - Milano,Triennale di Milano, Fondazione Re Rebaudengo - Guarente d'Alba, Isola Art Center - Milano, Biennale di Istambul - Turchia, museo d'arte moderna Ugo Carà Muggia, arte pubblica a Trieste - Fondazione Cominelli, Cisano sul Garda.

Partecipa a convegni e conferenze sul proprio lavoro e tra i numerosi cataloghi e pubblicazioni si segnalano i contributi critici di: M. Panzera, F. Lorenzi, M. Corradini, G. di Pietrantonio, E. Longari, R. Pinto, L. Beatrice, C. Perrella, S. Solimano, F. Tedeschi, G. Ciavoiello, P. Cavellini, M. Scotini, T. Trini, J. de Sanna, G. Scardi, S. Bordone, M. Campitelli e altri.

 

© 2015-16 LABA - Libera Accademia di Belle Arti

Form di ricerca

© 2015-16 LABA - All right reserved